Cortona Eventi Convegni

La Montagna Cortonese

Cosa Fare

La montagna cortonese è prima di tutto bella! Caratterizzata da panorami suggestivi e spesso irripetibili che offrono mille occasioni per camminate ed escursioni con spettacolari vedute del Lago Trasimeno, della Valdichiana, del Monte Amiata in una natura pressoché incontaminata. I principali sistemi della “Montagna cortonese” sono il Monte Sant’Egidio, Castel Giudeo-Monte Traforata, Monte Ginezzo-Monte Maestrino, Monte Corvino-Monte della Croce-Monte Maggio. Essi fanno da spartiacque tra diverse vallate: Valle del Nestore, Valle della Minima, Valle della Minimella, Val d’Esse, Val di Pierle. In un interessante paesaggio agricolo forestale tra prati e boschi di conifere e castagneti, sono numerosi i borghi che dall’antichità fino a tempi recenti hanno ospitato popolose comunità: a preziosa testimonianza restano strade basolate di età etrusco-romana, maestà e chiese, eremi e castellari.

Monte Sant’Egidio

Introduzione

Il Monte Sant’Egidio ha un’altezza massima di 1.057 m ed è stato frequentato fin dall’età della pietra ma le sue vicende storiche sono legate soprattutto all’Eremo e all’Abbazia…

Monte Castel Giudeo

Introduzione

Piacevoli e suggestive sono le escursioni, a piedi o in bike, in questa valle molto stretta che inizia dalle falde settentrionali del Monte Castel Giudeo (1.037 m), si allarga…

La Valle della Minima

Introduzione

Ricca di storia e di testimonianze archeologiche e spirituali, in mezzo ad una natura incontaminata, questa valle ha inizio dopo il Passo della Cerventosa (748 m) tra il Monte Traforata…

Val di Pierle

Introduzione

La più orientale ed ampia tra le valli cortonesi, la Val di Pierle è formata dal torrente Niccone ed è abbracciata dal Monte Maestrino (815 m)…

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

X